26 maggio 2020 — live streaming

Let’s talk about
human vs artificial intelligence

Ascolta il talk qui

26 maggio 2020 – Live Streaming
Let’s talk about human vs ai
0:00
Condividi questo podcast

Il nuovo format per guardare oltre gli schemi e dare forma a futuri possibili.

Il 26 maggio all’interno della Milano Digital Week, il laboratorio culturale che coniuga inclusione sociale e innovazione sostenibile. 

Un confronto tra Corrado Passera e Roberto Cingolani, direttore d’innovazione del gruppo hi tech Leonardo, sulle prospettive di un’era sempre più guidata da strumenti e relazioni digitali.

In che modo l’automazione, la robotica e le intelligenze artificiali stanno cambiando le nostre vite? Macchine dotate solo di grandi potenze di calcolo o qualcosa che potrebbe un giorno provare le nostre stesse emozioni? E noi umani? Dovremmo averne paura, porci problemi di natura etica o arrenderci rassegnati alla loro avanzata? 

Due grandi protagonisti del nostro tempo si interrogano su cosa differenzi la nuova specie dei robot da quella umana: dalla percezione delle emozioni, ai problemi di natura etica fino alle fonti di energia.

Obiettivo: interrogarsi sul presente per immaginare il futuro e comprendere se le macchine siano per l’umanità un reale alleato o una ragionevole minaccia. 

Live streaming

26 Maggio 2020 dalle ore 11:00

Gli Speakers

Roberto Cingolani
Chief Technology & Innovation Officer at Leonardo 
Per quattordici anni alla guida dell’Istituto di Tecnologia di Genova ha contribuito allo studio e alla creazione dei primi umanoidi, oltre ad animaloidi, plantoidi e robot centauri. È oggi Direttore d’Innovazione del gruppo hi-tech Leonardo.  
Corrado Passera
CEO illimity
Laureato in Economia alla Bocconi, ha improntato il suo percorso professionale sulla sfida per l'innovazione: da Olivetti ad illimity, passando per Poste, Intesa Sanpaolo e l’incarico di Governo. È oggi CEO della banca di nuovo paradigma. 

Quotes

Questo periodo ha dimostrato che il digitale ha trasformato non solo il nostro modo di lavorare e apprendere, ma anche di pensare e in tanti casi non si tornerà più indietro. Molti lavori spariranno: tutti quelli sostituibili da un robot o da un software, quelli che rimarranno saranno “aumentati” dalle nuove tecnologie e nasceranno molti nuovi lavori.

Corrado Passera

CEO illimity

I robot hanno un solo cervello potentissimo per gestire allo stesso modo miliardi di corpi differenti; non sono aggressivi; non si innamorano; alla fine sono tutti uguali; noi invece dipendiamo dai nostri sbalzi biochimici, abbiamo fame, paure, invidie, ci innamoriamo, abbiamo un cervello di capacità limitate, ma siamo irripetibili, creativi, inaffidabili, irrazionali, rancorosi e geniali. Siamo umani.

Roberto Cingolani

Chief Technology & Innovation Officer at Leonardo

Previous Talk